AMICI AL LAVORO

Lavorando si incontrano persone.

 

Sono aspetti piacevoli del lavoro perché incontrarsi è ancora una bella cosa. E' piacevole, dopo mesi passati soltanto a parlarsi al telefono.

 

Perché lavorando nascono affetti, relazioni spesso delicate.

 

È complicato quando c'è una ottima relazione, che magari dura da anni, ma sul lavoro ci si ritrova ad affrontare conflitti, magari non di poco conto, e si rischiano anche le relazioni.

 

È ancora peggio quando c'è un'azienda con cui sarebbe molto interessante lavorare, ma il tuo interlocutore ti risulta antipatico e insopportabile. È una questione di impatto. Al primo contatto ci si può sentire a disagio per svariati motivi, magari con qualcuno che è abituato a relazioni un po'

fredde, "professionali", che magari in un secondo momento si rivela di una simpatia disarmante...

 

Esiste l'amicizia nel lavoro? Intendo tra commercianti? O è sempre legata agli interessi degli attori in campo?

 

Io credo che esista l'amicizia.

Anche quando gli interessi sono contrastanti.

Si cerca di non fare danni l'uno all'altro. Di limitarli quanto meno.

 

Ma nella trattativa non si mette mai in gioco l'amicizia, è proprio l'ultimissima carta da giocarsi. Si gioca lealmente, nel rispetto reciproco.

 

Queste sono le qualità che apprezzo negli amici, e anche nei commercianti.

 

Ho sempre pensato che si è amici quando non ci si offende per un insulto. Si gioca ad insultarsi e a prendersi in giro. Le trattative in realtà, se prese bene, tempo permettendo, sono tutte piccole sceneggiate, giochi di fioretto e di punzecchiamenti.

 

Ognuno ha il suo stile ed io, personalmente, con ognuno ho uno stile diverso.

Penso che per tutti sia così. Ci adattiamo alla persona con cui dialoghiamo.

 

E io quasi sempre mi diverto, e quando lavoro è una festa, tutti i giorni, perchè posso sentire i miei amici.

 

Se poi posso anche vederli, è festa grande !

 

Grazie a

 

Stefano Paolo Stefano Enrico Stefano Enrico Paolo Gianluca Giorgio Osvaldo Luca Pier Pietro Claudio Luca Luca Claudio Luca Andrea Gianluca Carlo Marco Mauro Marco Francesca Francesco Stefano Alessandro Luca Aurelio Pietro Alessia Dino Giulio Enrico Barbara Simona Anna Walter Paolo Mario Emilio Lamberto Marco Simone Simona Nicola Tiziano Wim Ricardo Christian Sandra Arnoud Riccardo Felice Pablo Jesus Javier Alberto Tonino Fausto Giuseppe Pasquale Peppino Roberto Nino Gianni Antonio Giulio Antonio Fabricio Giancarlo Lorenza Bruno Nathalie Antonio Lorenza Emilio Antonio Luigi Aldo Mimmo Claudio Marco Natale Pietro Guido Natalie Oscar Daniel Josè Claudia Jorge Esther Mary Marcello Mauro Mido Beppe Valentino Leonardo Massimo Angela Bertrand Alessandro Diego Diego Diego Roberto Roberto Salvatore Sara Luisa Giorgio Gaetano Filippo Fabio Diego Emanuele Umberto Enrico Luciano Carlo Pascal Josep Mario Giampaolo Alessia Gilberto Paolo Ambrogio Tino Gabriele Walter Daniele Peter Dominique Attilio Hellen Tommaso Giacomo Gino Vincenzo Ivano Vincenzo Stephane Domenico Matteo Luca Antonio Tecla Matteo Pedro Aziz Angelo Sanzio Maurizio Alex Fedele Armando Giuliana Gianpiero Saskia Pier Angelo Enrico Roberto Pepe Renato Sara Laura Cesare Eric Dolores Donald Edoardo Pasquale Gianni Piero Francesca Massimo Hekuran Giovanni Miguel Angel Tony Giorgio Corinne Sebastiano Fabrizio, Franco

 

P.S. Se ho dimenticato qualcuno mi scuso, ma non ho fatto apposta.


 

foto di Sabine Meyer

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    enrico (martedì, 10 novembre 2015 15:41)

    Non c'è niente da fare .....sei come una porsche carrera turboS. ......hai una marcia in più! !!!!!!!Sei un genio .....a volte incompreso. ....ma spesso apprezzato e stimato......un grande manager ma soprattutto UN GRANDE UOMO.ed un AMICO insostituibile!!!!!! Avanti tutta Giosby! !!!!!

  • #2

    Giorgio Mancuso (martedì, 10 novembre 2015 16:34)

    Grazie Enrico, io lo so che Enrico sei ...
    Ciao