DICEMBRE, LA FESTA DELLA FRUTTA: LA LOTTA DEI litchi

A Dicembre il commercio diventa effervescente. La frutta diventa un prodotto che vivacizza la tavola di tutti. Si incominciano a vedere frutti che per il resto dell'anno si dimenticano o sono presenti molto raramente. Ma forse non tutti sanno come funziona la distribuzione dei litchi.

 

Ogni anno si ripete la stessa storia. Sono già presenti sul mercato i lichi via aerea provenienti più che altro dalle Isole Mauritius, dall'isola di Reunion e dal Sud Africa.

Il prodotto inizia con prezzi proibitivi per andare velocemente a scendere man mano che si avvicina l'arrivo dei lichi via mare e, ovviamente, mana mano che aumentano i quantitativi in arrivo.

 

L'arrivo del prodotto via nave sconvolge completamente il mercato.

Il prezzo si dimezza, approssimativamente.

Prima del fatidico giorno di Natale arrivano due navi cariche di Lichi dal Madagascar per rifornire tutta l'Europa.

 

Il primo arrivo è previsto per Venerdì 11 Dicembre al porto di Anversa.

Intorno a questo arrivo si muovono tutti gli operatori a discutere di prezzi e a cercare di aggiustare la logistica in modo di arrivare a consegnare il prodotto prima degli altri.

Penso che quest'anno le consegne arriveranno tutte per Lunedì 14 Dicembre. Magari qualcuno riuscirà ad avere qualcosa sabato 12, ma non cambia molto.

 

Quando c'è il passaggio dal via aerea al via mare il mercato diventa pieno di barzellette.

Ci sono quelli che provano a vendere il prodotto via mare al prezzo del via aereo

Ci sono quelli che hanno ancora tanto prodotto via aereo e sono costretti a venderli al prezzo del via mare, con perdite non indifferenti.

Ci sono quelli che raccontano che loro hanno in mano il prezzo migliore di tutti, assolutamente insuperabile, e poi ti rendi conto che è una grande bugia.

 

All'inizio sembra una corsa contro il tempo e personalmente quando ho in mano un prodotto come questo mi sembra di avere in mano una patata bollente, perché le voci si accavallano, tutti vendono a prezzi bassissimi per vendere prima degli altri. Una corsa contro il tempo e nello stesso tempo un grande lavoro per capire dove sta la verità. Ci sono quelli che vendono al prezzo di costo, quelli che vendono sotto il prezzo di costo e quelli che invece hanno canali dove riescono a vendere carissimo e non regalano niente.

 

La lotta è difficilissima, e il confine tra guadagno e perdita e veramente molto sottile. Si lotta al centesimo e tutti cercano di trovare il prezzo giusto e il cliente migliore. Tutti vendono agli stessi clienti e normalmente chi è subissato di offerte gioca in tutti i modi e decide soltanto in base al prezzo, anche perché il prodotto è piuttosto standard ed è molto simile per tutti, almeno sul primo arrivo quando la merce è tutta fresca.

 

La seconda nave è un rebus. Dovrebbe arrivare intorno al 18 Dicembre, che è molto vicino all'ora X (il Natale) però tutto dipenderà dalle vendite della prima nave. Se la prima nave andrà tutta venduta con facilità i prezzi potrebbero anche rialzare, se invece il mercato sarà lento e difficile, come tutti temono, potrebbe anche essere un'agonia...

 

Quest'anno l'interesse per tutti i prodotti è alquanto debole. Dopo un Novembre molto molto pesante predomina un clima di scoraggiamento.

A parte l'avocado, che ha ancora quantitativi limitati, il resto dei prodotti si vende molto faticosamente.

 

Personalmente sono pessimista per gli sviluppi del mercato di Dicembre, ma spero di essere smentito dai fatti.

Sicuramente dovremo fare tutti molta fatica, reduci da un grande nervosismo dovuto alle difficoltà delle ultime settimane. Tutti saranno indemoniati per cercare di recuperare il terreno perduto, ma ci riusciremo?

 

Comunque se volete lichi giusti non sbagliate numero di telefono, chiamate noi !

 

Abbiamo già comprato 8 camion, ma ne abbiamo già venduti 7! Sbrigatevi non ne restano molti...(Tutte balle)

 

Foto di Sabine Meyer

Scrivi commento

Commenti: 0